INTESA SANPAOLO: WEBECOME

INTESA SANPAOLO: WEBECOME 08 Aprile 2019

Come una banca può contribuire alla crescita sociale e civile del paese? Quale servizio progettare per supportare scuole e famiglie nell’educazione delle giovani generazioni?

INTESA SANPAOLO: WEBECOME

COSA

Webecome è una proposta educativa per le scuole primarie che accompagna insegnanti, dirigenti scolastici e genitori in percorsi di prevenzione e contrasto di fenomeni di disagio sociale e di sviluppo delle competenze trasversali delle bambine e dei bambini. Webecome propone una piattaforma online con otto percorsi tematici realizzati con il contributo di più di 60 esperti di diversi ambiti di ricerca.

I video, le schede, gli strumenti e gli approfondimenti dei percorsi offrono ai diversi attori della comunità educante, ciascuno per il proprio ruolo specifico, contenuti per comprendere le diverse forme del disagio e strumenti per mettere in campo azioni di prevenzione e contrasto efficaci, ispirate alle migliori pratiche educative nazionali e internazionali.

 

 

ESIGENZA DEL CLIENTE

Non può esserci crescita e benessere economico senza crescita civile e culturale della società. Per valorizzare il proprio impegno nel sociale, Intesa Sanpaolo ha scelto di rivolgersi anche a chi ogni giorno si prende cura delle giovani generazioni che sono il presente e il futuro del nostro Paese.

Le nuove forme di disagio sociale come bullismo, cyberbullismo, discriminazioni, dipendenze, emarginazioni, condizionano i bambini di oggi e l’adulto di domani. L’esigenza che ha portato alla realizzazione di Webecome è quella di fornire un supporto concreto a tutta la comunità educante che ogni giorno è impegnata nell’aiutare i bambini a crescere forti e diventare cittadini capaci di scegliere e decidere la direzione da prendere per il proprio presente e il proprio futuro.

Webecome è anche una proposta per lo sviluppo di competenze trasversali come creatività, problem solving, comunicazione, intelligenza emotiva e sociale, indispensabili per un percorso di crescita organico, positivo e coerente nei suoi diversi aspetti. 

 

 

RISPOSTA DI LOGOTEL

La prospettiva di progettare un servizio con obiettivi di impatto sociale è una sfida di grande interesse, richiede una conoscenza approfondita del contesto, un approccio partecipativo, competenze multidisciplinari e una solida visione dell’utilità e del contributo che questo servizio vuole portare.

Logotel con diverse strutture di Intesa Sanpaolo - Valorizzazione del sociale e relazioni con università e scuola, Direzione Politiche di Sviluppo e Learning Academy e Intesa Sanpaolo Formazione Scpa - ha gestito e coordinato tutte le fasi della progettazione del servizio, dall’ideazione al lancio.

Il design e la realizzazione dei contenuti e degli strumenti che Webecome offre a insegnanti e genitori sono stati gestiti con un approccio plurale e inclusivo, costruendo un network di esperti autorevoli in campo sociologico, pedagogico, clinico e comportamentale con competenze ed esperienze specifiche nei diversi ambiti di ricerca.

La dimensione collaborativa è una costante progettuale in tutte le fasi realizzative del progetto che ha coinvolto esperti, dirigenti scolastici, insegnanti, genitori e bambini in un processo strutturato di ascolto, rilevazione dei bisogni, progettazione, realizzazione, sperimentazione e revisione.

Linguaggi, codici visivi, contenuti, strumenti e servizi online sono stati oggetto di progressivi fine tuning, test e revisioni per allineare costantemente la proposta con le effettive aspettative e le situazioni d’uso per dirigenti scolastici, insegnanti e genitori. L’approccio multidisciplinare del team è stato un ingrediente determinante nella realizzazione del progetto con Strategist e Service Designer, Educational Expert, Project Manager, Visual Designer e Illustratori, Content Designer, Videomaker e Instructional Designer. 

 

 

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Webecome è una piattaforma online, gratuita e sempre disponibile, con contenuti specifici per un nuovo approccio educativo: video interviste plurali di esperti, video didattici, infografiche, approfondimenti, bibliografie e strumenti di progettazione per realizzare in classe esperienze educative coinvolgenti e positive, efficaci nel prevenire e contrastare le diverse forme di disagio e sviluppare nel gruppo classe le competenze trasversali.

Ogni tematica è affrontata con un approccio positivo e propositivo che non mira alla stigmatizzazione dei comportamenti sbagliati, ma punta piuttosto allo sviluppo e al potenziamento di abitudini, sensibilità e atteggiamenti positivi che, se promossi e valorizzati correttamente tra i bambini, diminuiscono le probabilità che insorgano fenomeni di disagio.

L’Alfabeto per Crescere valorizza questo approccio positivo caratterizzando ciascun percorso tematico con una specifica parola chiave, proposta come “antidoto”: I come insieme (bullismo), U come unicità (diversità), G come gusto (nutrizione), V come vicinanza (cyberbullismo), A come attitudine (competenze trasversali), B come benessere (dipendenze), R come relazione (educazione civica digitale).

L’approccio collaborativo, inclusivo e aperto di Webecome si concretizza in esperienze narrative strutturate in 7 momenti che valorizzano il ruolo attivo e da protagonista dei bambini, la bellezza come bisogno primario di ogni uomo e utilizzano il tempo e lo spazio come risorsa educativa indispensabile per cogliere i bisogni e le richieste di ogni singolo bambino.

Webecome valorizza il ruolo guida dell’insegnante che può interpretare e personalizzare gli strumenti educativi in base ai bisogni della propria classe.

 

 

 

IL PROGETTO IN NUMERI

2 piattaforme online: una di presentazione del progetto e una di approfondimento didattico

150+ video di comunicazione, formazione e approfondimento

1300+ ore di formazione disponibili online

60+ esperti

20+ mesi di progettazione e realizzazione

4 percorsi di formazione e sperimentazione sul territorio con:

100 scuole partecipanti

120+ insegnanti attivi

2.500+ bambini

6 regioni interessate nella sperimentazione (Campania, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia e Veneto).

SCROLL TO TOP