Ne(x)t Working. Si aggiunge una nuova tessera: eccola quarta parte

Ne(x)t Working. Si aggiunge una nuova tessera: eccola quarta parte 17 Aprile 2020

Un progetto che si evolve ogni settimana. Per confrontarci e stimolare nuove riflessioni e aprire nuove prospettive

Ne(x)t Working. Si aggiunge una nuova tessera: eccola quarta parte

Queste settimane complesse ci hanno aperto una finestra su una nuova dimensione del lavoro. Non ci sono ricette né esperti: è uno scenario inimmaginato. Ma è il momento di sistematizzare le nostre riflessioni, per dare continuità all'oggi e accelerare la ripartenza. 

Ecco perché abbiamo deciso di realizzare un instant book in continua evoluzione: per sviluppare prospettive, condividere strumenti interpretativi e allenare nuove relazioni. Per una nuova dimensione del lavoro.

Clicca qui per scaricare Next Working Instant Book

 

4+3+3+3 riflessioni per (ri)partire: l'inizio di un nuovo progetto

Nella prima parte abbiamo dato spazio a quattro prospettive multidisciplinari made in Logotel: Cristina Favini (Manager of Design); Antonella Castelli (Senior Manager Design); Daniele Cerra (Digital Innovation Officer);e Simone Colombo (Senior Manager Community & Social Business).

Ne(x)t working è un format aperto, che - ogni settimana - si arricchisce con nuovi contributi: psicologi, designer, manager, antropologi, sociologi, ricercatori, imprenditori ci offriranno il loro punto di vista sul futuro del lavoro. Abbiamo sviluppato nuove connessioni con i punti di vista di Tristan Rigendinger (senior partner), Francesca Monti (Senior Manager Community & Social Business), Luisella Peroni (Senior Manager Community & Social Business).

Nella terza parte ci siamo aperti al confronto con Domenico Barrilà (psicoterapeuta adleriano), Roberto Battaglia (Head of HR Corporate & Investment Banking, Intesa Sanpaolo) e Gabriele Buzzi (Senior Manager Community & Social Business).

E nella quarta parte abbiamo aggiunto le prospettive di Marino Niola (antropologo della contemporaneità), Thomas Bialas (futurologo) e Federico Vetruccio (project manager, Logotel).

Buona lettura!

 

 

 

SCROLL TO TOP