NEWS

NEWS

NEWS

NEWS

Il coraggio del proprio tempo. Uomini e valori del mondo Moderno

Il coraggio del proprio tempo. Uomini e valori del mondo Moderno 20 Giugno 2015

In scena il 19 giugno nel Lambrate District lo spettacolo che nasce dall'incontro tra Fondazione Albini, Leroy Merlin, Logotel e l'Associazione Made in Lambrate.

Il coraggio del proprio tempo. Uomini e valori del mondo Moderno

Il coraggio del proprio tempo, Uomini e valori del Movimento Moderno” è lo spettacolo concepito, scritto e diretto da Paola Albini andato in scena venerdì 19 giugno alle 21 nello spazio Ventura XV, piano terra di via Ventura 15, nel quartiere Lambrate a Milano.

Lo spettacolo nasce dall’incontro tra la Fondazione Franco Albini e Leroy Merlin che ha colto questa occasione come un’iniziativa che rispecchia dei valori comuni: Leroy Merlin ha infatti avviato 5 anni fa il percorso “Vision” al quale hanno preso parte oltre 6mila collaboratori chiamati a ridisegnare la propria mission aziendale “Ogni persona ha diritto alla propria casa ideale”.

Messo in scena durante la Design Week, al Politecnico di Milano, al Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce (Genova), “Il coraggio del proprio tempo, Uomini e valori del Movimento moderno” arriva nel Lambrate District grazie all’incontro tra Leroy Merlin e l’Associazione Made in Lambrate con la collaborazione di noi di Logotel che ha curato la progettazione dell’evento a Lambrate e favorito l’incontro tra l’azienda e il quartiere.

Lo spettacolo, a ingresso libero, racconta i valori che hanno guidato la nascita del Movimento Moderno e sono all’origine del design.

È inoltre anche Storia: del Razionalismo in Italia, del ruolo centrale della città di Milano e della vita di uomini che hanno lottato contro un regime totalitario per fondare un movimento che fosse un vero e proprio riscatto sociale, pagando a volte con la loro stessa vita scelte di autonomia e libertà.

Filo conduttore è il testo di Maria Brandon Albini (sorella di Franco), "La Gibigianna": una panoramica sull'Italia fra le due guerre e sugli intellettuali del tempo. Il testo è integrato dagli scritti di Albini, Pagano, Persico, BBPR, Ponti, Palanti, Gardella, Giolli e molti altri ancora che sarà possibile scoprire nella serata di venerdì.

Lettere, articoli, pubblicazioni che sono state trovate nei vari archivi si affiancano a video e fotografie d’epoca. Un modo per illustrare e soprattutto far immergere lo spettatore negli anni duri e difficili del Fascismo facendo vivere il clima politico e culturale che si respirava allora.

Le parole recitate da Enrico Ballardini si intrecciano alle canzoni di Gaber, Jannacci, De André, Turchi e Silvestri, oltre alle musiche eseguite e composte ad hoc dal maestro Alessandro Nidi (tra le sue collaborazioni quelle con Jannacci, Gazzè, Elio e le Storie Tese, Battiato).

Lo spettacolo è patrocinato da Comune di Milano, Triennale, Fondazione Fiera Milano, Ordine degli architetti di Milano e Politecnico di Milano.

 Il coraggio del proprio tempo

SCROLL TO TOP